Imparare

Categoria: Curiosità
Pubblicato Martedì, 17 Dicembre 2013

Grazie al Dna si diventa secchioni

Ricerca inglese: fattori genetici incidono nel rendimento

Redazione Dubidoo martedì 17 dicembre 2013
Vai male a scuola? La colpa è genetica. Lo ha stabilito uno studio fatto su più di 11mila coppie di gemelli e che porta la firma dei ricercatori del King's College di Londra. Quindi, non è solo l'ambiente sociale che ci mette lo zampino (questi sociali ed economiche disagiate potrebbero influire), ma la capacità dipende anche da fattori ereditari. 

Come sono riusciti ad arrivare a questo risultato? I gemelli identici hanno lo stesso Dna mentre quelli diversi (che vengono chiamati eterozigoti) hanno solo metà dei geni uguali. Sono stati confrontati i voti scolastici alla fine della sciola dell'obbligo. Così, hanno stabilito che i geni pesano fino al 58% sui rendimenti, soprattutto per le materie scientifiche. Incidono per il 29 per cento gli ambienti condivisi, come la famiglia, i quartieri che vengono frequentati, la scuola, le condizioni sociali ed economiche e gli ambienti non condivisi dai gemelli (dunque, ciò che fanno da soli) per il 13%. 

Share on Facebook
Categoria: Le Parole e le Cose
Pubblicato Mercoledì, 20 Novembre 2013

Solennità di Cristo Re dell’Universo

Scritto da Rosanna Pasta

Così si conclude l’anno liturgico nella Chiesa cattolica

Rosanna Pasta mercoledì 20 novembre 2013
Con i festeggiamenti per celebrare la potenza di Cristo Re dell'Universo si conclude l'anno liturgico nella Chiesa cattolica. Anche la Chiesa luterana la inserisce tra le Festività maggiori.

Come nasce? A partire dal 1899 i cattolici sentono l'esigenza di mettere in evidenza la figura di Cristo come Signore del tempo e della storia. In quell'anno, infatti, papa Leone XIII stabilisce l'11 maggio la consacrazione universale degli uomini al cuore di Gesù. Non mancano le obiezioni da parte di chi vede celebrato lo stesso tema già nell'Epifania, e chi vede la monarchia come una forma di governo ormai troppo vecchia.
Ci vogliono tre suppliche e petizioni sottoscritte e firmate da cardinali, arcivescovi, vescovi, superiori generali, università cattoliche e migliaia di fedeli prima che papa Pio XI istituisca la festa con l'enciclica "Quas primas" dell'11 dicembre 1925.

Cosa si celebra? Con la solennità di Cristo Re dell'Universo si divulga la concezione di Gesù-re. Inoltre, in un periodo in cui i totalitarismi si impongono nella vita politica, sottolineare la regalità di Cristo vuole sminuire le suggestioni dei regimi ai quali i popoli dovrebbero aderire in maniera assoluta.

Quando si festeggia? Nel rito romano la festa coincide con l'ultima domenica dell'anno liturgico, prima dell'inizio dell'Avvento (tempo liturgico che precede e prepara al Natale), quindi generalmente cade l'ultima domenica di novembre.

Share on Facebook
Categoria: Curiosità
Pubblicato Mercoledì, 20 Novembre 2013

Filippine, invia un sms al 45590

Solidarietà per le popolazioni colpite dal tifone

Redazione Dubidoo mercoledì 20 novembre 2013
filippineFai un gesto di grande solidarietà con la tua famiglia per le Filippine colpite dal tifone. Per l'emergenza UNICEF e World Food Programme Italia hanno lanciato un numero solidale per donare 1 euro da rete mobile e 2 euro da rete fissa. È possibile donare con un sms al 45590 da cellulare Tim, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce, Tiscali e Nòverca o chiamata allo stesso numero da rete fissa da Telecom Italia, Infostrada, Fastweb, TeleTu, Tiscali e Twt. E' un modo facile e veloce per contribuire nella campagna a sostegno delle famiglie colpite dal tifone.

Share on Facebook
Categoria: Alimentazione
Pubblicato Mercoledì, 13 Novembre 2013

Salute, in Italia obeso un bimbo su 10

Rapporto Okkio alla salute: è sovrappeso il 22,2%

Redazione Dubidoo martedì 12 novembre 2013
Più di un bimbo su dieci, in Italia, è obeso. E' il risultato del rapporto "Okkio alla salute" realizzato dal MInistero della Salute nelle scuole italiane. Secondo l'indagine, il 22,2 per cento dei bambini è sovrappeso (quindi ha un peso superiore alla normalità), mentre l'11% è obeso (ha un peso eccessivamente superiore alla normalità).

Come si vede se si è obesi o sovrappesi?
E' una questione di ciccia, direbbe qualcuno. Si vede l'Indice di massa corporea: è un calcolo che si fa tra altezza e peso della persona. Il valore che ne esce fa capire in quale stato si è.

Cosa comporta essere obesi o sovrappesi?
Non è tutta una questione estetica. Avere più grasso nel corpo vuol dire anche aumentare il rischio di alcune malattie, come quelle cardiovascolari.

Share on Facebook
Categoria: Ambiente
Pubblicato Martedì, 12 Novembre 2013

La desertificazione della Cina: anche Pechino a rischio

Scritto da Giorgio Marota

Da nord i venti del deserto avanzano incontrastati

Giorgio Marota mercoledì 13 novembre 2013
deserto 04Una gigantesca tempesta di sabbia sta spazzando via l'entroterra cinese. Questo è il grande problema che la Cina sta affrontando con urgenza. Dall'interno della Mongolia infatti (a nord della Cina) si originano delle tempeste di sabbia nate dai venti del deserto, che avanzano senza sosta.

Un deserto che in Cina avanza di circa 25 chilometri all'anno. Non c'è da sorprendersi dunque, se già molte persone hanno abbandonato i loro villaggi. Di questo passo, entro 100 anni Pechino, una delle maggiori città cinesi, diventerà a sua volta un grande deserto.

Da dove nasce il fenomeno?
Fino a 50 anni fa, gli abitanti della metropoli cinese assistivano a una o due tempeste annuali. Ora se ne calcolano circa una trentina ogni primavera. La mano dell'uomo ha le sue responsabilità in tutto questo: il bestiame col passare degli anni ha mangiato le piante dei terreni più impoveriti, che facevano da protezione contro l'avanzata del deserto. Alberi e piante infatti danno consistenza al suolo.

Il governo in qualche modo si è mosso per attenuare il problema, creando una vera e propria muraglia composta da 5000 km di alberi a protezione della città. Solamente il 25% di questi però potrà sopravvivere, a causa della scarsità di acqua e della povertà di un terreno già troppo sfruttato.

Share on Facebook
Categoria: Curiosità
Pubblicato Martedì, 12 Novembre 2013

Un terremoto accorcia la giornata

Lo spostamento dell'asse terrestre influisce anche sul meteo

Redazione Dubidoo martedì 12 novembre 2013
inclinazione-asse-terrestreIl clima è influenzato anche dalla posizione dell'asse terrestre e il suo spostamento incide sul tempo che farà. A farlo muovere possono essere sia meteoriti che dallo spazio cadono sulla Terra sia i disastrosi terremoti che scuotono la superficie del pianeta. A queste cause dobbiamo aggiungere il naturale fenomeno di oscillazione dell'asse che in un periodo di 40mila anni ne varia l'inclinazione dai 24°36' ai 21°58'. 

Si calcola che il sisma che ha colpito il Giappone nel marzo del 2011 abbia fatto fare un "sobbalzo" alla rotazione terrestre spostando i poli di 10 centimetri e accorciando le giornate di 1,6 microsecondi. Ma già l'anno prima con il terremoto del Cile si era registrato un altro movimento di 8 centimetri. In pratica se consideriamo un periodo di tempo di 7 anni, partendo dal catastrofico tsunami dell'oceano indiano del 2004, abbiamo che il polo nord e il polo sud si sono mossi di ben 25 centimetri.

Share on Facebook
FacebookTwitterRSS Feed

Sostieni Dubidoo. Dona almeno 10€

Importo:   EUR

DUBIDOO è una testata giornalistica ed un marchio regolarmente registrati - iscrizione al roc n°20112 - direttore responsabile: giampiero valenza
DUBIDOO è proprietà di magazzinidelcaos editori via di siena,14 castiglione della pescaia - loc. buriano [gr]
p.iva/cod.fisc. 011 99 86 05 35
- TUTTI I DIRITTI RISERVATI -